10 ago 2017

...ristrutturare e arredare casa: anche un'arredatrice può farcela, inizia la mia avventura!

Ecco, è arrivato il momento.  Sono arredatrice, non abito più con i miei da quando ho 23 anni e possible che questa sia la prima volta che arredo casa mia? Possibile, possibile.

La domanda è: e adesso? Ho intitolato questo post così perchè, dato il mio lavoro, può sembrare piuttosto facile ristrutturare e arredare casa mia. Invece non si sta rivelando una passeggiata. Sarà perchè in fatto di arredo ne ho già viste parecchie ma all'inizio di questo percorso che vi racconterò ero (tanto) confusa e (poco) felice. Pian piano le cose adesso cominciano a prendere forma: io sono il tipo che deve metabolizzare le idee, perchè prima ha l'illuminazione e poi devo ragionarci sopra.

E poi ci sono le aspettative degli altri: vuoi che un'arredatrice non abbia una casa particolare? Si perchè devi sapere (posso darti del tu) che l'aggettivo particolare oramai mi esce dalle orecchie: è infatti la parola più usata dalle persone quando cercano di descrivermi il mobile che stanno cercando. Che poi ovviamente nel 99% dei casi si rivela una bufala: non stanno cercando nulla di particolare ma che vuoi che ti dica, è una parola che va di moda.

Ma torniamo a noi.
non sapendo da dove cominciare, ho pensato di iniziare da questo.

ELENCO DI COSE CHE AVREI VOLUTO:

- parquet in legno
- madia anni '60 originale danese possibilmente non più alta di 70 cm, lunga almeno 180 cm. da inserire nel soggiorno al posto della parete attrezzata
Madia anni 60 su Etsy

- cucina senza pensili e con una bella cappa in ferro o comunque una cappa arredo
- piastrelle colorate in cucina o in bagno tipo azulejos
- carta da parati in soggiorno o in camera da letto matrimoniale
- un mobile non ben definito dallo stile industriale
- pochi ninnoli perchè odio spolverare

Ma dimenticavo:
1. di avere due figli, un compagno e un cane e una dannata necessità di contenimento
2. che non dovevo arredare una splendida ed enorme cascina in campagna ma un ordinario appartamento in città (... che poi è un piccolo paese qualunque in una provincia emiliana).

Il risultato non c'è ancora perchè i lavori di ristrutturazione sono appena iniziati, ma è chiaro che nel progetto non ci saranno buona parte di queste idee. Non mi arrendo e le elargirò a un cliente qualora si presenti l'occasione.

Questo era solo l'intro, direi di partire ora con post più "succulenti", con i idee e progetti, scelta di arredi, abbinamenti di colori e se vorrai potrai seguirmi in questa avventura e darmi una tua opinione o consiglio (o ancora meglio, uno sconsiglio).

A presto, con il prossimo post! :)



Nessun commento:

Posta un commento